Schemi di link di siti web: le cose da non fare secondo Google

I vari link, che vengono fatti in modo da alterare il PageRank o il ranking di un sito all’interno dei risultati di ricerca di Google, possono essere ritenuti componenti di un insieme di link e di infrangere le regole da parte dei webmaster di Google. Questo fa riferimento a ogni tipo di manipolazione dei link del tuo sito o di quelli in uscita dal tuo sito. I link che possono dare dei problemi sul posizionamento di un sito nei risultati di ricerca sono quelli che riguardano l’acquisto o la vendita di link per accrescere il PageRank, ad esempio il baratto di denaro per avere link o post che hanno quel tipo di link, scambiare beni o servizi per avere il link, inviare un prodotto omaggio per avere una recensione positiva e il link. Anche abusare nello scambio di link o realizzare pagine partner solo per l’attività di crosslinking o avere campagne con articoli o post fatti da chi ha link con anchor text con tante parole chiave hanno un’influenza negativa sul posizionamento di un sito nei risultati di ricerca e, inoltre, anche l’uso di programmi o servizi che realizzano in automatico link al tuo sito. Esistono link molto comuni che non sono naturali e che possono violare le istruzioni che noi diamo, ad esempio, le pubblicità testuali che devono innalzare il Page Rank, le inserzioni o pubblicità che ricevono un pagamento per gli articoli che hanno dei link che accrescono il PageRank, oppure i link che hanno anchor text che vengono perfezionati all’interno di articoli o comunicati stampa su altri siti. I link a siti di directory o social bookmarking che hanno qualità basse e i link con troppe parole chiave che sono mimetizzati in widget che vanno su siti di vario tipo e i link che si trovano a piè di pagina su vari siti insieme a commenti nei forum con link nel post o nella firma sono altri esempi di link che attuano violazioni. Se i link a pubblicità PPC non vengono utilizzati per incrementare il PageRank, non infrangeranno le nostre istruzioni. L’aumento del PageRank può essere, però, frenato aggiungendo l’attributo di qualificazione al tag <a> e reindirizzando i link a una pagina che ha l’accesso bloccato ai motori di ricerca con un file robots.txt. Per fare in modo di inserire in altri diti link di qualità e simili al tuo è importante realizzare contenuti chiari e vantaggiosi, che possono diventare popolari sul web. Ovviamente più alta è la qualità dei tuoi contenuti, più aumenteranno le possibilità che un altro utente i trovi interessanti e includa un link alle pagine che li accolgono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *