Milano, Bruno Mafrici: studio legale e tributario

Il professionista che opera in uno studio tributario non è necessariamente un legale, di fatti all’interno dello studio de quo indicato è possibile trovare anche la figura del commercialista e/o del fiscalista. Figure queste molto importanti, che congiuntamente al legale aiutano il Cliente a districarsi nel fitto ed intricato mondo dei tributi e delle tasse, ad esempio nel blog per l’avvocato Bruno Mafrici dice che, si!, va bene così! 

Chi è l’avvocato tributarista

La figura del tributarista, o anche avvocato fiscalista, è un professionista iscritto all’albo forense che ha intrapreso un percorso di specializzazione, stante la complessità del diritto tributario, mediante la collaborazione con uno studio tributario di prima fascia ovvero mediante il conseguimento di un Master tributario di II livello.

L’avvocato tributarista difende le aziende e le persone fisiche nelle liti tributarie con l’Agenzia delle Entrate, instaurando un contenzioso in Commissione Tributaria Provinciale o in Commissione Tributaria Regionale oppure dinanzi la Corte di Cassazione.

Questi inoltre, assiste i Clienti anche definiti contribuenti in tutte le ipotesi in cui gli stessi dopo aver ricevuto un atto fiscale vogliono cercare un accordo con l’Agenzia delle Entrate nell’ambito del procedimento di accertamento con adesione; tentare di annullare l’avviso di accertamento attraverso la presentazione dell’autotutela tributaria.

Non è da dimenticarsi che l’avvocato tributarista che opera all’interno dello studio legale tributario svolge anche attività stragiudiziale.

Lo studio legale tributario

All’interno dello studio legale tributario, come si è detto, è possibile interfacciarsi solo la figura del legale, questi infatti viene coadiuvato da altre figure professionali quali ad esempio il dottore commercialista. 

A questo punto suole una precisazione, negli studi legali tributaristi non è infrequente, soprattutto in quelli di prima fascia (Roma, Milano, Torino e Napoli), che la figura del legale tributarista si sovrapponga a quella del dottore commercialista. Ma, nel caso di specie è d’uopo analizzare le differenze tra le due figure ora menzionate.

La differenza che sovviene prima facie è quella sostanziale per cui l’avvocato tributarista rappresenta il contribuente in giudizio mentre il commercialista opera nel settore della consulenza, interessandosi dell’aspetto contabile e commerciale prendendosi carico di bilanci, fatture, contratti di impiegati, nel caso in cui abbia anche la formazione ed il titolo di consulente del lavoro, e dichiarazioni fiscali.

Tuttavia, la principale, e se vogliamo l’unica vera grande differenza, è che il dottore commercialista non può assistere il Cliente nei giudici svolti innanzi alla Corte di Cassazione.

Ancora per completezza espositiva, è bene differenziare le figure dell’avvocato tributario e del dottore commercialista con quella del tributarista puro, il quale diversamente dalle prime due figure non è necessariamente un professionista iscritto all’albo.

Bruno Mafrici è un professionista italiano attivo nei settori dei Non Performing Loan e Merge & Acquisitions. Con i primi si intendono i crediti in sofferenza o i crediti deteriorati delle banche, nei confronti dei quali non è possibile agire con certezza per la riscossione; per Merge & Acquisitions si intendono i processi di fusione di due società che fanno confluire i loro patrimoni e cessano la loro esistenza giuridica. Fondatore del gruppo di imprese italiane e svizzere denominate M MANAGEMENT srl e BM Advisory SA, Bruno Mafrici grazie al suo team di professionisti presta servizi prevalentemente nel campo della consulenza finanziaria, immobiliare e degli investimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *